Cafe con interni ispirati al film The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson



Lo studio Biasol di Melbourne ha realizzato il Budapest Cafe a Chengdu, in Cina, combinato superfici in marmo con elementi geometrici e tonalità pastello ed ispirandosi al film The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson.
Per raggiungere questo obiettivo, i designer hanno scelto di concentrarsi su materiali femminili, il che si è tradotto in una tavolozza di superfici in marmo grigio chiaro e in terracotta multicolore, nonché in verde pastello e rosa per le pareti e i mobili. Per imitare la simmetria delle scenografie di Anderson, gli architetti hanno introdotto una serie di archi per incorniciare le aree del salotto e le scaffalature. Il fulcro dello spazio è una terrazza con posti a sedere che include sfera rosa, insegne al neon bianche e una sedia Eero Aarnio Bubble originale. Una scala con ringhiera a zig-zag conduce i visitatori a un piano rialzato, offrendo una vista del caffè dall'alto. Questo motivo a zig-zag lo troviamo in altri dettagli nel caffè come alla fine del bancone bar. Anche la vegetazione punteggia lo spazio.

La fotografia è di James Morgan.




Nessun commento:

Posta un commento