Appartamento scandito da cornici neri e decorazioni giocose a Tel Aviv



L'interior designer Maayan Zusman e l’architetto Amir Navon hanno trasformato un appartamento fatiscente in uno spazio arioso scandito da cornici e arredi neri delicati a Tel Aviv. L’appartamento di 95 mq a pianta aperta dispone di una grande zona giorno e due camere da letto, ciascuna con bagno in camera separato con una tenda. La scure forme geometriche contribuiscono a disegnare lo spazio e definire le zone differenti. La pavimentazione, sebbene sembri in cemento, in realtà è resina epossidica realizzata con una tecnica microtopping. Gli spazi interni ed esterni sono legati insieme attraverso il posizionamento di due identici tavoli rosa pallido su entrambi i lati delle finestre del balcone. I tavoli sembrano essere un arredo unico che interseca la finestra. Dettagli personalizzati e giocosi sono riscontrabili dalla forma di rubinetti rossi Boffi in entrambi i bagni e dall'orologio scultoreo a parete creato da un designer locale. Le camere sono state progettate a specchio con funzioni identiche, come le docce con piastrelle bianche a contrasto con lo stucco nero.

La fotografia è dello studio 181.















Nessun commento:

Posta un commento