Deposito espositivo Schaudepot Vitra by Herzog & de Meuron



Lo scorso tre Giugno è stato inaugurato un nuovo edificio al Campus Vitra di Weil am Rhein: il Schaudepot Vitra,  progettato dagli architetti basilesi Herzog & de Meuron. Il Schaudepot, o 'deposito d'esposizione', nasce per ospitare una selezione di circa 430 icone per il design del mobile, tra cui rari progetti di designer quali Gerrit Rietveld, Alvar Aalto, Charles & Ray Eames o Ettore Sottsass, ma anche oggetti meno conosciuti, realizzati dal 1800 ai giorni nostri, e pezzi stampati in 3D. sedie, divani e sgabelli che hanno segnato la storia del design mondiale sono catalogati ed esposti in spazi asettici e rigorosamente ordinati.


"Un volume semplice e sobrio come una chiesa antica. L’architettura dovrebbe rappresentare l’idea che questo edificio conserva qualcosa di prezioso. La preziosità della collezione si riflette nel carattere ermetico dell’edificio", commenta Mateo Kries, co-direttore del Museo. L'edificio è pensato come un corpo monolitico in mattoni clinker rotti a metà per rendere dinamica e fluida la superficie esterna dell’edificio,  e  con una facciata priva di finestre e conclusa da un semplice tetto a spioventi. L’area espositiva, caratterizzata da una austera struttura a griglia di tubi luminescenti sul soffitto, che illuminano lo spazio in maniera diffusa,  è di circa 1600 metri quadri e ospita una corposa collezione permanente completata anche da mostre temporanee e uno shop. La struttura accoglie poi i guardaroba, il tratto degli impianti sanitari ed una caffetteria, il laboratorio di restauro, la biblioteca e gli uffici del Vitra Design Museum.




Dopo il VitraHaus del 2010 il Schaudepot è il secondo edificio di Herzog & de Meuron sul Campus Vitra. La nuova struttura combina l’aspetto sobrio di un edificio industriale con i requisiti di un magazzino museale percorribile, riflettendo il valore culturale degli oggetti conservati al suo interno.



Un grande museo del design in cui sono conservati pezzi unici, inimitabili, custoditi e proposti al pubblico come in una grande bacheca a grandezza naturale. Si tratta di una struttura unica nel suo genere indispensabile per la custodia e la diffusione della storia del design e non solo per amanti e addetti ai lavori, ma come patrimonio della nostra cultura mondiale.




Nessun commento:

Posta un commento