Tappeti ombrellino IKE e KOI by vito nesta e ludek lancellotti designers


Il giovane designer Vito Nesta,in collaborazione con Ludek Lancellotti, ha presentato in questi giorni una serie di  tappeti ispirati alla forma del tipico ombrellino parasole giapponese, IKE e KOI.
Questi tappeti sono stati presentati in Galleria Luisa Delle Piane ed ora sono in esposizione presso la mostra "one off" in Brera Design District per la Milan Design Week.
Si tratta di eleganti tappeti circolari ispirati ai tipici parasole in carta della tradizionale cultura giapponese. Un viaggio in Asia e il contatto con l’affascinante cultura senza tempo del Giappone, ha ispirato il lavoro di questo giovane designer, che,dopo la carta da parati MASAMI, presenta questa coppia  di tappeti in pura lana prodotti interamente a mano da esperti artigiani indiani. I tappeti hanno forma circolare con diametro di 200cm e si ispirano alla forma dei parasole in carta , riprendendone anche la decorazione. Come ci spiegano gli autori:
“Il progetto è frutto di una ricerca iniziata con un viaggio in Asia e lo studio delle stampe giapponesi di fine IXX sec. che rappresentavano la moda locale poco prima della contaminazione occidentale. Nasce così l'amore per questo oggetto romantico e iconico che nel mondo onirico rappresenta adattabilità e fortuna e la voglia di trasformarlo in qualcosa che vada oltre il tappeto e verso una finestra aperta su un mondo misterioso e colorato.
IKE ha come colori dominanti l'azzurro dello stagno e il rosso della carpa. E' la curiosità dell'esplorazione, l'eccitazione dell'entomologo, la bellezza del movimento.
KOI è un tappeto di color carta di riso nel quale nuotano in formazione un manciata di carpe rosse sonnecchianti e un po' svogliate.”

IKE e KOI, in giapponese rispettivamente "stagno" e "carpa”,  sono decorati con motivi che ricordano gli elementi naturali da cui prendono il nome. Gli azzurri dell’acqua si mescolano con i rossi dei pesci a contrasto con il fondo chiaro. Le decorazione si moltiplica in colori e sfumature, accennando fiori, riflessi  e le tipiche aste in legno che irrigidiscono i parasole in carta.
Traendo ispirazione dal passato e da ua cultura diametralmente opposta alla nostra, i tappeti sono comunque  estremamente  attuali e in linea con la tendenza del  design contemporaneo.


 crediti fotografici sono di Alessandro Esposito e Sara Magni.

Nessun commento:

Posta un commento