Casa con due ingressi in vecchio magazzino a Melbourne by Andrew Simpson



Lo studio Andrew Simpson Architects ha completato la ristrutturazione e la conversione di un magazzino del 19° secolo, nel sobborgo di Fitzroy a Melbourne. L'edificio industriale 'water factory' ha precedentemente ospitato varie attività tra cui una fabbrica di marmellata, una fabbrica di acqua gassata, un’agenzia pubblicitaria e di consulenza ingegneristica.


Per la conversione a residenza, gli architetti hanno esplorato le esigenze di una famiglia allargata, flessibilità spaziale e riuso. Poco è stato cambiato sul lato esterno a causa dei vincoli, ma gli interni incarnano una combinazione sensibile tra vecchio e nuovo. Il design è concepito come un insieme di case contenute nell'ampio involucro dell'edificio. Il piano terra è stato suddiviso in due e internamente connesso per creare due abitazioni con ingressi separati per i diversi membri della famiglia. La luce naturale è stata inserita tramite da una serie di lucernari a nord e falde del tetto a sud. Un grande vuoto che collega il piano terra e il primo piano è strategicamente posizionato per trarre vantaggio spaziale. Gli spazi camera da letto, bagno e lavanderia sono caratterizzati da una serie di pannelli operabili e scorrevoli.

La fotografia è di Shannon McGrath.






Nessun commento:

Posta un commento