Le donne nella pittura di Irene Sheri



Figlia di una madre bulgara e padre francese, Irene Sheri è nata in Ucraina nel 1968. Dice di aver scoperto la pittura all'età di 4 anni e da allora non ha più lasciato i colori.
L'artista ha iniziato a studiare arte presso la Scuola d'Arte di Belgorod per bambini dotati alcuni anni più tardi. Successivamente ha frequentato varie scuole d’arte tra cui il  Grecov College of Art di Odessa, la Scuola Serov di Belle Arti di San Pietroburgo, Russia. Tutti i dipinti e bozzetti da lei creati durante i suoi tre anni di studio sono ora utilizzati dalla Facoltà come campioni di brillanti risultati accademici. Nel 1990, Irene si trasferisce all’Accademia di San Pietroburgo of Art, una delle più prestigiose scuole d'arte del mondo. Nel 2000, la sua opera d'arte di laurea, "Early snow", è stata accolta nella collezione permanente del Museo di Belle Arti. La pittura ad olio ha anche ricevuto il "Russian State Award  per Outstanding Achievement in Arte e Spettacolo", la più alta onorificenza un artista può ricevere in Russia.





Le sue opere sono presenti in molte collezioni importanti, e presentati da gallerie in Francia, Italia, Germania, Belgio, Russia e Stati Uniti 
È apparsa al Roger Yost Galleria nel 2008 insieme a Andrew Atroshenko-un altro San Pietroburgo Academy alunno-a una mostra speciale intitolata "Dalla Russia con amore”. 
I suoi sono dipinti intrisi di luce e di colore,vero protagonista. Personaggi femminili sono ritratti nelle pose più disparate, con dettagli colorati e animati da lumeggiature bianche. Ballerine, fiori, ampi vestiti leggeri, ma anche ritratti. Le donne di Irene Sheri sono tutte bellissime e luminose. Pennellate larghe e che lasciano il segno, un nuovo esempio di impressionismo moderno.






Nessun commento:

Posta un commento