Ristorante vegetariano Orang+Utan con piastrelle bianche e luci al neon by AKZ Architectura



Lo studio ucraino AKZ Architectura, fondato da Artem Vakhrin e Katya Zuieva, ha coperto completamente l'interno del caffè vegetariano Orang+Utan a Kiev con piastrelle bianche e installato piante simili ad una "giungla" nei bagni. Situato su una vecchia strada di Kiev popolata da edifici di epoca sovietica, il ristorante vuole diventare un "punto luminoso" nell'area, infatti il bianco e brillante design è facilmente visibile dalla strada attraverso una piccola finestra ed una porta vetrata.


Come dicono gli architetti: “La città è una giungla e le persone che vi abitano sono animali intelligenti che hanno bisogno di un posto dove ricaricare l'energia”. Piastrelle bianche sono state applicate a pareti e soffitti con una malta di colore scuro a contrasto, mentre gabbie di metallo sono state sospese al tetto utili per conservare oggetti. Le piastrelle riprendono il disegno delle vecchie piastrelle utilizzate in tutti gli spazi dell’ex Unione Sovietica come ospedali, negozi e piscine.


Un unico tavolo rivestito sempre di bianco corre lungo il bordo del ristorante ed ha spazio sufficiente per ospitare 10 commensali su sedie di metallo con. Il nome del caffè è scritto in lettere al neon bianche sopra la zona pranzo. Dietro il bancone, il menu vegetariano del caffè è stato applicato alla parete in lettere nere.



Nei bagni, gli infissi in acciaio inox sono abbinati a piante tropicali ed a frutti dipinti di rosa. “Abbiamo creato una zona verde per far sentire i clienti come se fossero in un habitat naturale”, hanno detto gli architetti.





Nessun commento:

Posta un commento