Burntwood School by Allford Hall Monaghan Morris



La trasformazione della Burntwood School ricompatta e ricompone un campus scolastico modernista degli anni Cinquanta per 2000 alunni e 200 dipendenti a sud-ovest di Londra con edifici dedicati a varie attività. Sei nuovi edifici-padiglioni si inseriscono alla perfezione nell’ambiente naturale circostante amalgamando forma e funzione senza dimenticare ciò che li circonda. All’interno di ogni padiglione, aule e alloggi ausiliari sono disposti lungo un corridoio centrale con spazi vuoti e locali a doppia altezza al fine di aumentare la luce naturale e creare collegamenti verso l’esterno. La regolarità di ciascun piano è nascosta con pannelli prefabbricati in calcestruzzo sfaccettati che corrispondono a un modulo strutturale di 7,5 metri; uno sviluppo del lavoro sulla facciata prefabbricata che si vede sulla Dagenham Park Church.




Allford Hall Monaghan Morris ha vinto il RIBA Stirling Prize con questo edificio scultoreo sviluppato con un artista per creare grandi murales colorati che si combinano con la segnaletica, mostrando come “il buon progetto di una scuola sia fondamentale per la crescita e il divertimento dei ragazzi”. I nuovi edifici – quattro padiglioni di aule di 4 piani, un nuovo palazzetto dello sport e un nuovo edificio per le arti performative – sono collocati tra quelli rimessi a nuovo (di cui due progettati da Leslie Martin) per formare un campus completo e coerente, con prati, piazze e un percorso centrale pedonale. 





Nessun commento:

Posta un commento