Torna il Vintage Festival di Padova che ha cambiato il modo di vedere ed interpretare il vintage in Italia - 11/13 Settembre



Torna il Vintage Festival Italia, manifestazione leader sulla cultura dell’immagine e sulla ricerca di stile in chiave contemporary retrò, che affollerà di appassionati e curiosi il Centro Culturale San Gaetano di Padova da venerdì 11 a domenica 13 settembre 2015. Il palazzo del ‘500, situato nel cuore della città e recentemente ristrutturato in vetro e acciaio, emblema perfetto del connubio tra passato e presente, tornerà ad ospitare un format che anche quest’anno proporrà nuovi impulsi creativi nell’ambito della moda, del design e della comunicazione.

Centro Culturale San Gaetano
Sesta edizione di un evento unico e innovativo che si è saputo distinguere dalle altre manifestazioni che orbitano attorno al mondo Vintage catturando l’attenzione non solo di addetti del settore, ma anche di amatori e curiosi; un pubblico che con le sue 37.000 presenze (40.000 previste quest’anno) si fa sempre più numeroso ed eterogeneo. Un successo che premia l’originale combinazione di moda, design, musica e spettacolo per un vintage moderno, giovane e non convenzionale. In programma tre giorni ricchi di appuntamenti gratuiti con incontri e conferenze esclusive con personaggi del design, della comunicazione ed esperti del costume, laboratori artistici, party serali, esposizioni e showcase di artisti internazionali. Un’attenta fusione tra passato e futuro, artigianato e tecnologia con un gusto sempre volto al contemporaneo.
«Un evento di grande successo, concepito per celebrare il passato, ritorna in una formula inedita. Dall’11 al 13 settembre, sospesa fra innovazione e tradizione, Padova sarà la capitale europea del Vintage, della riflessione sull'immagine e sul continuo riproporsi, nella contemporaneità, di forme e stili archiviati rapidamente dalla moda, ma presenti nella memoria, anche affettiva, delle diverse generazioni, che ad essi continuano a riferirsi. Tutto questo grazie al Festival, ai numerosi eventi e mostre ad esso correlate e agli ospiti internazionali che arriveranno a Padovadichiara il vice sindaco Eleonora MoscoTutta la città, per la prima volta, sarà partecipe di una manifestazione diffusa, che, ne sono certa, avrà numeri da record».

Il Vintage Festival quest’anno propone come fil rouge il trend culturale e sociale legato al concetto di Simplify: una riscoperta della green culture, del prodotto artigianale e del km zero. Un ritorno alla sobrietà e all’eleganza della semplicità, privilegiando linee e forme minimali curate nel minimo dettaglio. «Abbiamo valorizzato artigianalità ed etica del lavoro – spiegano gli organizzatori – ponendo l’accento su tematiche di estrema attualità come la sostenibilità, le eccellenze che continuano ad onorare il nostro Paese, le risorse nascoste del territorio e una generalizzata riscoperta della dimensione bio e naturale nella nostra quotidianità».

Su questa scia l'officina creativa del festival si è impegnata nell'ottimizzare l'offerta culturale che quest’anno si arricchisce di una nuova location fuori-festival: i Giardini dell’Arena ogni sera ospiteranno un aperitivo “Chic Nic” in pieno stile Vintage Festival e dallo spirito green. Tra le novità della nuova edizione anche gli eventi night life come il Gran Galà di apertura al Caffè Pedrocchi con il concerto di Giuliano Palma di giovedì 10 settembre, ai party ufficiali con i dj che hanno animato i migliori club del mondo. Dopo il successo della passata edizione, confermati anche per quest’anno i 500mq in più dedicati alle mostre, saranno sedici le esposizioni di moda, arte, design e fotografia allestite al primo piano del Centro Culturale San Gaetano.
La manifestazione è organizzata da Andrea Tonello e da Vintage Factory e si avvale del patrocinio della Regione Veneto e della collaborazione del Comune di Padova, Assessorato alle Politiche Giovanili e Commercio. Il Vintage Festival Italia sostiene Fondazione Foresta e Androlife, molto attiva nella prevenzione e nella ricerca contro patologie legate al sistema endocrino, riproduttivo e malattie correlate all’aging. Con Save The Student la Fondazione si impegna inoltre nel fronteggiare la fuga dei ricercatori all’estero, sostenendo gli studenti meritevoli attraverso qualsiasi forma di ausilio.


INCONTRI
Il team del Vintage Festival Italia ha selezionato personalità di rilievo, che hanno primeggiato nei rispettivi ambiti d’interesse, per offrire gratuitamente al pubblico ispirazioni, esempi e suggestioni affrontando tematiche centrali del panorama culturale e stilistico contemporanei. Ad inaugurare gli incontri sarà GIANNI BERENGO GARDIN (venerdì 11, ore 15.30) uno dei fotografi italiani più noti ed apprezzati al mondo con 50 anni di carriera e oltre 200 pubblicazioni alle spalle, che insieme a Gustavo Millozzi di ISFAV ripercorrerà la filosofia del suo obiettivo così sensibile ed esclusivo. A seguire una conversazione con CARLO ANTONELLI (venerdì 11, ore 17.00), maestro di stile e comunicazione ora alla guida di GQ, la Bibbia del gentleman contemporaneo e NICO VASCELLARI (venerdì 11, ore 18.30) tra i più importanti artisti e performer italiani, che ha trasposto la musica noise/hardcore in uno degli elementi performativi delle sue opere collaborando con i più grandi artisti internazionali, come Marina Abramovic. 
Si discuterà di rock e cucina con CHEF RUBIO (sabato 12, ore 15.30), chef rugbista dall'animo ruvido e popolare noto al grande pubblico per il programma “Unti e Bisunti” con cui gira l’Italia cimentandosi in sfide culinarie a tema street food e specialità regionali; di libri e tatuaggi con lo scrittore russo NICOLAI LILIN (sabato 12, ore 17.00): il suo libro d’esordio “Educazione siberiana” è stato il caso editoriale del 2009 tradotto in oltre 26 paesi del mondo; si tornerà a parlare di musica con MARA MAIONCHI (sabato 12, ore 18.30) esuberante personaggio tv e figura femminile di maggiore spicco nel panorama discografico, che  ripercorrerà la storia della musica nelle canzoni d'amore.
Da dove provengono i capi Vintage? Come vengono selezionati e riutilizzati? Quali sono i passaggi che caratterizzano la seconda vita di un abito o un accessorio? Angelo Caroli, titolare di A.N.G.E.L.O. (domenica 13, ore 11.00) racconterà il dietro le quinte di una passione immortale. A seguire un viaggio tra passato presente e futuro della musica con CARLO MASSARINI (domenica 13, ore 15.30) uno dei comunicatori più autorevoli, straordinari e pionieristici del settore. Spazio al design italiano con STEFANO SELETTI (domenica 13, ore 17.00), patron e art director di una delle aziende più cool e global al mondo, anche grazie all'eccentrico sodalizio artistico con Maurizio Cattelan per la linea Toiletpaper. A chiudere gli incontri sarà PLATINETTE (domenica 13, ore 18.30) comunicatore perfetto per abbattere i muri dell’ipocrisia e discutere con serenità e intelligenza di sessualità, prevenzione e ricerca in una giocosa tavola rotonda, curata da Fondazione Foresta Onlus, insieme a MARCO ROSSI, celebre sessuologo che ha lavorato in televisione su Mtv, Mediaset e Rai.
La partecipazione agli incontri è gratuita, ma dato il numero limitato dei posti disponibili per ciascun appuntamento, sarà vincolante l’iscrizione possibile su http://www.vintagefestival.org.

MOSTRE ED ESPOSIZIONI
Saranno sedici le mostre allestite al primo piano del Centro Culturale San Gaetano, per un totale di 500 metri quadrati dedicati ad arti visive, moda, archivi vintage e design, che si susseguiranno all’interno di un percorso espositivo multisfaccettato.
Per il settore MODA dal suo prezioso archivio storico A.N.G.E.L.O. presenta Gianni Versace “Fantasia di seta” e celebra uno dei suoi capi icona: la camicia. Una collezione di pezzi degli Anni ‘80 che racconta un’epoca in un trionfo di dettagli greco-romani, oro su fantasie leopardate, elementi decorativi dalla Magna Grecia alla Pop Art. Si continua con la selezione di tabarri vintage del Tabarrificio Veneto, della storica sartoria della famiglia Zara. Il mantello a ruota da uomo con antichissime origini, si parla di tabarro già nel Medioevo, viene esposto in una mostra di capi esclusivi che parte dai primi del ‘900 fino ai giorni nostri. Dagli archivi di Hollywood Trading Company (HTC), arriva una selezione di t-shirt vintage a tema rock anni ’70, e ancora la collezione Vintage Workwear (letteralmente “abbigliamento da lavoro”) di Gvintage che presenta l’evoluzione nel modo di vestire del secolo scorso. Per finire un omaggio al mondo surf al femminile: i costumi modern retrò targati the Seea e i bozzetti artistici di Natalia Resmini.
Per il DESIGN non poteva mancare Spazio 900, punto di riferimento per gli appassionati di arredo vintage e modernariato, che porta al Vintage Festival una galleria ricca di pezzi cult di design italiano e internazionale. Seletti sarà presente con “Toiletpaper” l’inconsueta e singolare collezione di piatti tazze e tovaglie dal gusto decisamente grottesco, un successo firmato Maurizio Cattelan. Un tuffo tra gare clandestine e ribellione rock and roll che dagli anni ’60 ispira fascino alle giovani e vecchie generazioni con le moto custom di Deus Ex Machina; mentre Ondenostre, collettivo di surfers, filmakers, fotografi e ambasciatori del surf italiano, esporrà una selezione di tavole vintage accompagnate dal trailer di Peninsula, il docu-film dedicato ai pionieri del surf in Italia. Ad accompagnare il vibe mediterraneo di Ondenostre la poster art di Luca Barcellona, un’istituzione di calligraphy & lettering art. Per finire con le lampade vintage degli anni ’50 reinterpretare con materiali di recupero di Servomuto.
La sezione FOTOGRAFIA sarà dedicata a Gavin Watson, fotografo inglese cresciuto a High Wycombe, Buckinghamshire, accanto alla nuova collezione di Andrea Rosso (uno dei figli di Renzo, patron di Diesel) ideatore e fondatore del nuovo progetto di abbigliamento MYAR, anagramma di ARMY. Connubio perfetto quello tra i lavori di Watson e la collezione dal sapore militare di Rosso. Il fotografo inglese propone, per la tre giorni vintage, una selezione di scatti provenienti dal suo ultimo libro “Skins and Punks”, fotografie scattate ad amici, skinheads e bande provenienti dalle strade del quartiere in cui Watson è cresciuto e dove l’occhio attento dell’artista cattura due delle sottoculture più iconiche del suo paese di origine.
Si passa poi alla sezione dedicata all’ARTE con i collage contemporanei dal tocco vintage che hanno monopolizzato Tumblr e Pinterest di Eugenia Loli, illustrazioni provocatorie, leggere, giocose ma sempre d’impatto grazie alle metafore racchiuse nelle sue immagini. Ale Giorgini, poliedrico illustratore italiano dallo stile riconoscibilissimo e molto popolare sul web, noto nel campo della pubblicità, dell’editoria e nel mondo del fumetto, porta al Vintage Festival i suoi lavori ispirati al concetto di Norm-Core. Una personalità importante come Ugo La Pietra, che ha fatto scuola nella storia dell'arte contemporanea, presenzia con una doppia esposizione, all'interno di in una sezione a lui dedicata, attraverso i celebri filmati “La mia identità” e “La casa telematica”. E ancora, Marco Lodola esporrà venti opere che racconteranno il percorso "Pop Vintage" dell'artista. Dipinti, opere in plexiglas e luminose riprenderanno i temi a lui più cari: la cadilac, la vespa, le ballerine e le donne pop. Per finire con la libreria di ricerca e selezione di libri di arte, grafica, illustrazione, moda e design Orlando e Ofelia e l’installazione Chiuragno nata dalla collaborazione tra i due artisti Marco Chiurato e Andrea Maragno (JoeVelluto, JVLT).

Mostre del Vintage Festiva
WORKSHOP
Aperti al pubblico ad ingresso gratuito, ma con iscrizione obbligatoria possibile sul sito istituzionale, i workshop inizieranno con i corsi tutti al femminile di Micaela Martinis in arte Lucy Lady Ville (venerdì 11 e sabato 12, ore 16.00) che svelerà tutti i segreti di bellezza per avere prendersi cura del proprio corpo e riscoprire femminilità ed eleganza ispirandosi alle dive del passato e l’esclusivo Make Up Lab (domenica 13, ore 15.00) nel quale apprendere i segreti per valorizzare la vostra bellezza dalla makeup artist Marcela Bantea.
Venerdì 11 ore 17.30 Denim Workshop riscoprirà l’immenso valore stilistico e culturale di uno dei materiali più utilizzati non solo per i mitici blue jean; spazio alla fotografia con Alan Marcheselli e Impossible Istant Lab (sabato 12 e domenica 13, ore 17.30) per chi vuole riscoprire il mondo creativo della fotografia istantanea. Da non perdere il corso con Shenker, The Total English Experience, da anni leader nella formazione aziendale sulla lingua inglese, (sabato 12 e domenica 13 alle ore 17.30) un’occasione gradevole per vivere una perfetta atmosfera British, migliorando il proprio inglese sorseggiando un’ottima tazza di te. Spazio anche per la riscoperta della storia e della tradizione del più italiano rituale del caffè con il workshop Venezia e il Caffè (sabato 12, ore 16.30).

EXPO MODERN RETRO’
Nell’agorà del Centro Culturale San Gaetano una ricercata selezione di espositori apre le porte dei propri archivi vintage: accessori e oggettistica dagli anni ’20 agli anni ’80, tra capi unici e remake di prestigio. Un vero e proprio Expo per trend vintage contemporanei dove ricercare e trovare nuovi stimoli nell'esplorare le proposte degli espositori targhettizzati per aree di riferimento in base ai nuovi trend, dal work wear allo street apparel d’annata, dall’urbanwear ricercato all’abbigliamento militare, dalle contaminazioni punk all’eleganza british del vintage gent style fino a libri e giocattoli di legno.
Per l’ingresso all’expo - unica area a pagamento del festival - è richiesta una donazione di 5€ a sostegno di Fondazione Foresta e Androlife, valido per 3 giorni anche per l’entrata alla nuova Area Chic Nic.
 
Chic Nic
CHIC NIC
La novità di quest’anno è Chic Nic: la una nuova area fuori Festival dedicata alla fascia serale nell'esclusiva cornice storico-artistica dei Giardini dell'Arena (Arena Romana, fronte Cappella degli Scrovegni) che per la prima volta si aprono a questo genere di eventi. Per tutti e tre i giorni della manifestazione dalle ore 18.00 alle 24.00 Chic Nic prolunga l’esperienza del Vintage Festival ospitando aperitivi ricercati, degustazioni e consumo di street food che rivisita le ricette tradizionali del territorio, ma sarà anche una location dove si svolgeranno numerosi workshop e laboratori creativi (ad iscrizione gratuita) che coinvolgeranno ambiti come la cucina, la green e la food culture oltre alla presentazione di libri con i loro autori, live di musica jazz, soul e swing. Arte e design inoltre caratterizzeranno gli allestimenti e le esposizioni, curando al massimo ogni dettaglio. Una nuova area culturale dedicata al relax e alla socialità, sincronizzata con i nuovi trend espressi dal motto “simplify”.

Giardini dell'Arena
FUORI FESTIVAL e NIGHTLIFE
L’animo glamour della kermesse si rivela negli appuntamenti serali a partire da venerdì 4 settembre con “LADIES AND GENTS” il party di gala al Casinò di Venezia, in concomitanza con la 72a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, nella splendida location di Ca’ Vendramin Calergi, sede del Casinò di Venezia. Una serata dal mood chic, immersi nell’unica e inimitabile atmosfera ispirata all’allure cinematografico anni Sessanta dal sapore vintage classico, tra Musica live, dj set e animazione.
Altra novità per l’edizione 2015 del Vintage Festival Italia sarà il CONCERTO GRATUITO INAUGURALE giovedì 10 settembre nell’esclusiva e prestigiosa cornice del Caffé Pedrocchi, simbolo inconfondibile della città di Padova, con uno degli artisti più influenti e rappresentativi della musica italiana, Giuliano Palma. Alla calda atmosfera retrò di una musica senza tempo, si uniranno sonorità e influenze moderne, dal reggae, al funk, fino al soul e all’R&B, in un’alchimia perfetta di eleganza e stile d’altri tempi, tratti che da sempre contraddistinguono la musica di Palma. Ad introdurre lo show di Giuliano Palma la sfilata “Vintage Fashion Show”: una passerella di capi d'archivio e collezioni inedite.
Venerdì 11 settembre Vintage Festival Italia 2015 arricchisce la propria nightlife con un’inedita collaborazione con CRISPY, il party che ha rivitalizzato i clubbers della “Saint City”. Un’esclusiva one night al Q Lounge Bar che ospiterà una special guest di fama internazionale come DANNY KRIVIT, leggendario dj newyorkese e forza propulsiva della club culture della Grande Mela fin dalla fine degli anni ’70.
Sabato 12 settembre appuntamento all’Extra Extra con PUNKS WEAR PRADA la serata mondana più cool di Milano che da qualche anno impazza in tutta Europa e accompagna ufficialmente tutte le settimane della moda con la “Limited Edition”. Il luogo giusto per ospitare, una volta al mese, i migliori djs internazionali e che per il Vintage Festival porta a Padova CLAPTONE dj e producer di Berlino che da un paio d’anni domina le vette delle classifiche mondiali, riportando il gusto perduto per la musica house.
Forte del successo delle passate edizioni torna domenica 13 settembre la TWEED RIDE ITALIA. Una “pedalata urbana con stile” ispirata al Tweed Run londinese connubio esplosivo di abiti vintage e divertimento, per condividere la naturale eleganza della bicicletta. Il ritrovo è alle ore 10.00 al Centro Culturale San Gaetano per una pedalata tra le vie del centro.

CONCORSI E PREMI
Anche la fortuna veste vintage con due avvincenti sfide tra fotografia, moda e lifestyle a partecipazione gratuita. Dal CONCORSO FOTOGRAFICO “IN VIAGGIO” in collaborazione con Vodafone, Il Mattino di Padova, ISFAV, RCE Foto e Tonki. Le dieci fotografie finaliste, inviate entro venerdì 4 settembre, verranno pubblicate su Facebook nella pagina ufficiale del Vintage Festival Italia (https://www.facebook.com/PadovaVintageFestival): sarà il pubblico a votare fino a domenica 13 settembre la propria immagine preferita e decretare la classifica finale del concorso. La premiazione si terrà il 19 settembre presso il Vodafone Store in Via Roma 34 a Padova, dove dal 10 al 19 settembre saranno esposte le dieci fotografie finaliste nell’originale cornice Tonki in cartone riciclato.
E ancora il concorso di stile MIX AND MATCH: anche quest’anno il corner ISFAV nella hall del Centro Culturale San Gaetano dà la possibilità di diventare il vero protagonista della kermesse, premiando i look più curiosi e accattivanti che riusciranno a mescolare abiti e accessori moderni e retrò.
INFORMAZIONI UTILI
Per informazioni sull’intero programma del Festival, orari d’apertura, iscrizioni ai workshop e aggiornamenti sulle ultime novità consultare il sito http://www.vintagefestival.org
VINTAGE FESTIVAL 2015
venerdì 11, sabato 12, domenica 13 settembre 2015
Centro Culturale Altinate/San Gaetano - via Altinate, 71 – Padova
Orari:  venerdì  15:00 - 21:00 / sabato  10:00 - 21.00 / domenica 10:00 - 21:00
Ingresso gratuito alle mostre
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria a incontri e workshop
Ingresso expò/mostra mercato: 5€ a sostegno di Fondazione Foresta e Androlife (valido per 3 giorni anche per l’entrata alla nuova Area Chic Nic).

Nessun commento:

Posta un commento