Installazione prospettica sul ponte del V&A a Londra by Matteo Fogale e Laetitia de Allegri



London Design Festival 2015: fori tagliati da fogli verticali di acrilico colorato formano un tunnel che falsa la prospettiva del passaggio attraverso un ponte nel V&A Museum. L’installazione Mise-en-abyme è stata creata dai designer londinesi Matteo Fogale e Laetitia De Allegri, in collaborazione con la società britannica Johnson Tiles. Il duo, ha influenzato una delle aree del V&A, ed in particolare un ponte che attraversa la galleria di sculture medievali e rinascimentali del museo.


Una griglia di piastrelle su misura sono state utilizzate per coprire il pavimento. Ogni fila di ceramiche aumenta il colore del 3% rispetto alla precedente, formando un gradiente dal chiaro al blu scuro attraverso il ponte. Lungo la sua lunghezza, sono stati installati fogli verticali di acrilico, distanziati ad intervalli regolari e tinti con diverse sfumature, rimanendo però quasi completamente trasparenti e leggermente riflettenti. Le aperture dei taglio regolari diventano più piccole lungo il percorso, mentre le tinte diventano più scure. Questo serve ad evidenziare la prospettiva guardando attraverso il tunnel. Mise-en-abyme traduce dal francese come "posto nell'abisso", e si riferisce alla tecnica artistica che mostra un'immagine contenente una copia più piccola di se stesso ripetuta in sequenza.


L'installazione è stata creata in modo da coincidere con il London Design Festival di quest'anno, che va dal 19 al 27 settembre 2015. Il V&A ospita anche un gigantesco zootropio di cristallo, una nuvola interattiva di bolle di vetro e una anche serie di piattaforme a specchio, il tutto in diverse zone del palazzo.

La fotografia è di Ed Reeve.






Nessun commento:

Posta un commento