Conversione della storica Casa Torre Maina in Grecia by Z-level



La casa torre Maina è il progetto dello studio Z-level e si trova a Exo Nyfi, un tradizionale insediamento abbandonato nella zona orientale di Mani in Grecia.


L’edificio abbandonato risale al 18° secolo ed tagliato fuori dalla strada con accesso solo su un sentiero lastricato in pietra. La rovina era situata in un giardino con ulivi, carrubi e cactus, immersa nella collina con una grotta. A est, il cortile confinava una torre 16° secolo, identificato come monumento storico, con accanto una cappella bizantina con affreschi del 12° secolo.


L’obiettivo del progetto è una ristrutturazione e conversione da casa-torre a villa, progettata per funzionare come un punto di partenza e luogo per familiarizzare con la bellezza naturale di Mani e la sua ricchezza culturale, contribuendo in questo modo a far luce su gli insediamenti storici della zona e cercare di riportarli in vita, dopo lo stato di abbandono. La totale mancanza di infrastrutture (accesso, acqua, smaltimento dei rifiuti, energia elettrica) ha reso l'autosufficienza, la gestione ecologica e la progettazione bioclimatica elementi obbligatori nel progetto.


Maina è stata progettata in conformità con tipologie abitative vernacolari presenti a Mani, al fine di adattarsi con gli edifici esistenti nel paese. L'edificio originale è stato mantenuto come un lungo e stretto volume, che si sviluppa perpendicolarmente alle linee di contorno topografiche della collina, così come le altre case nella colonia, e guarda verso il mare e l'est. Comprende due livelli con una superficie totale di 88 mq. La nuova aggiunta invece comprende un secondo volume lungo e stretto aggiunto adiacente a questo vecchio edificio, mantenendo le stesse relazioni verticali con il rilievo del paesaggio. Questa aggiunta è di 62 mq su tre livelli in singoli spazi.


La casa-torre è stata realizzata in fasi successive nel tempo, al fine di coprire le esigenze di spazio dei vari utenti. La sua recente conversione in una villa ecologica è destinata a lasciare un'impronta di luce sulla lunga storia dell'edificio e di aprire un dialogo tra i visitatori ed il luogo.
Il progetto ha ricevuto la menzione d'onore come DOMES AWARDS 2015 “13 BEST BUILT WORKS IN GREECE OF 2010-2014″.
La fotografia è di Babis Louizidis.














Nessun commento:

Posta un commento