Appartamento a San Paolo con pilastri e muri a vista by Vitrô Arquitetura



Lo studio brasiliano Vitrô Arquitetura ha ristrutturato l’appartamento Pompeia del 1960 a San Paolo, migliorando la circolazione interna e rivelando i pilastri di cemento strutturali e le pareti in mattoni.
Sono state demolite alcuni pareti separano ingresso, soggiorno e cucina zona per aprire lo spazio e creare un unico grande ambiente. Due bagni esistenti sono stati ridisegnati per soddisfare al meglio le esigenze del cliente, mentre una terza sala è stata trasformata in un armadio per la camera da letto principale che si trova a sinistra di uno spazio ufficio. Mattoni rossi e pilastri in cemento sono stai scoperti durante i lavori e sono stati lasciati a vista. Questo dà alla casa l’aspetto del “non finito”.


Nel bagno, una lastra di cemento forma un lungo lavandino e un sistema di scaffalatura, mentre le piastrelle gialle esagonali del pavimento sono mantenute come nel progetto esistente. Il pavimento in legno originale è stato sostituito da granilite, un materiale a superficie liscia costituito da malta cementizia mescolato con acqua, marmo e pietre in polvere, che viene spesso utilizzato come un'alternativa più economica al granito. Tappeti e mobili colorati, tra cui la sedia di Ron Arad per Moroso, vengono abbinati a piante e fiori per creare un'atmosfera informale.

La fotografia è di Ana Mello.









Nessun commento:

Posta un commento