The Roc by D’HOUNDT + BAJART architectes & associé in Francia



L'edificio della mensa “The Roc” , progettato da D’HOUNDT + BAJART architectes & associé rappresenta un punto di connessione tra due corpi di uno stesso complesso scolastico a Tourcoing, Francia. La struttura è concepita come una grossa roccia sospesa sul vuoto: realizzata in calcestruzzo color argilla, questa riproduce l'aspetto naturale della roccia, con le sue fessure, i bordi arrotondati dall’erosione, e la deformazione degli strati. The Roc non è soltanto luogo di incontro delle due scuole, ma anche collegamento tra il pubblico e il privato, esattamente al bivio tra le due scuole. Uno studio particolare è stato dedicato alla grafica della segnaletica e alle griglie del complesso scolastico che, in maniera congiunta, permettono alla nuova realizzazione di essere in armonia con gli edifici esistenti.







Internamente la mensa possiede il grande vantaggio della luminosità. La facciata è ritmata da aperture di dimensione variabile, affiancate da ampi lucernari, che inondano di luce la sala da pranzo. In questo insieme molto minerale, l’allineamento casuale e le inflessioni dei paletti di sostegno del cortile suggeriscono un’apertura della pianta. Arroccata simbolicamente un po’ più in alto del muro di cinta della scuola, la sala da pranzo aperta sul cielo è un ibrido tra la grotta e la casa sull’albero. Realizzata in calcestruzzo, modellato e scolpito dalla mano di un artigiano esperto, la facciata riproduce perfettamente la roccia con le sue crepe, bordi e arrotondamenti a causa dell’erosione, della geotettonica, e la deformazione degli strati. Per motivi di integrazione nel paesaggio urbano, la tonalità argilla è simile al laterizio, ma il telaio e il formato delle rocce impongono un cambiamento di scala.







Nessun commento:

Posta un commento