GOVERNORS ISLAND HOUSES TWO PAVILIONS RECYCLABLE



Questi due padiglioni che sono stati costruiti sulla Governors Island di New York e avevano come obiettivo di essere strutture temporanee solo eye-catching, invece alla fine dell'estate saranno riciclate per fare dei lampadari, tende da sole e un allevamento di ostriche. I padiglioni, in materiali riutilizzabili, sono stati costruiti sull'isola nel porto di New York, dopo che la giuria di un concorso annuale di design non è stata in grado di scegliere un solo vincitore. Il vincitore dello scorso anno era una struttura a forma di nuvola fatta da 53.780 bottiglie di plastica. Quest'anno, la giuria in fase di stallo ha infine selezionato due vincitori: The Billion Oyster padiglione da Bang Studio e la Organic Growth Padiglione Izaskun Chinchilla Architects. La Organic Pavilion utilizza materiali di scarto, come ombrelli rotti, ruote di bicicletta e vecchi sgabelli, per creare una serie di grappoli simili a piante che insieme formano una grande tettoia di 95 metri quadrati. Dopo la fine dell'estate quest’installazione sarà spezzata e distribuita in tutta la città, per l'uso di strutture ombreggianti più piccole o utilizzata all'interno come lampadari decorativi. 










Il Billion Oyster Pavilion utilizza materiali tra cui corda di nylon, barre in acciaio, morsetti, e blocchetti di cemento personalizzati, che possono poi essere utilizzati per creare allevamenti di ostriche al largo dell'isola. 






Gli architetti sperano che il padiglione trasmetta ai visitatori a vedere l’istallazione non come rifiuti ma a riconsiderarli come risorsa. Governors Island era una vecchia base militare, oggi è stata trasformata in un parco pubblico. Un grande pezzo di terreno è stato venduto alla gente di New York e il resto è stato trasformato in un monumento nazionale nel 2003. Accessibile stagionalmente da traghetti da Manhattan e Brooklyn, l'isola ospita concerti, mostre d'arte ed eventi speciali sportivi, tra cui una partita di polo annuale ed è diventato uno dei motivi premier picnic della città.

Nessun commento:

Posta un commento