Casa Vegana e centro culturale in Vietnam by Block Architects



Persiane colorate dipinte costituiscono la facciata e il tetto di questa guest house e la cucina a, progettato dallo studio locale Block Architects. La struttura era originariamente una casa, trasformata in un centro culturale, dove gli ospiti possono preparare e mangiare insieme un pasto tradizionale vietnamita, in particolari pasti vegani, prima di andare a dormire. L'edificio di tre piani, ora chiamato Vegan House, si trova nel terzo distretto di Ho Chi Minh City, una delle due zone centrali, silenziose e panoramiche della città vietnamita. La struttura è molto stretta, ed è inserita tra due edifici adiacenti.


Per dare agli ospiti la sensazione di aperto, l’architetto Duc Hoa Dang, ha scelto di dare un'identità più evidente all'edificio, rivestimento l’ampia facciata con persiane pitturate in una varietà di colori vivaci. Le persiane, sono comuni in tutto Sud-Est asiatico, ma disposte in questo modo, creano una superficie flessibile che permette agli occupanti di far entrare la luce del giorno e una buona ventilazione. Alcune persiane sono state inserite sul tetto e devono essere tenute costantemente aperte per consentire agli alberi di crescere ed uscire all'esterno, creando così una serie di terrazze al centro dell'edificio.


Le superfici e gli arredi mescolano stili, colori e modelli diversi. Un mix tra gli arredi, regalati da amici del proprietario, e superfici lasciate allo stato originale. Superfici grezzi in cemento, finestre persiane e bambù sul soffitto creano un luogo moderno e antico, per rivivere l'architettura vietnamita degli anni '60 e '70. Il piano terra è occupato da cucina e sala da pranzo, il primo piano ospita una camera da letto in stile dormitorio con quattro posti letto e un bagno, mentre una camera matrimoniale occupa il livello più alto, con un piccolo balcone per bere il tè e osservare il cielo notturno.

La fotografia è da Quang Tran.











Nessun commento:

Posta un commento