Il suggestivo Schatzalp Hotel in Svizzera ospita La Giovinezza di Paolo Sorrentino



Youth – La giovinezza, è il nuovo film di Paolo Sorrentino presentato in concorso al festival di Cannes il 20 Maggio, lo stesso giorno in cui è uscito in sala distribuito da Medusa. Fred e Mick (Michael Caine e Harvey Keitel) sono due vecchi amici alla soglia degli ottant'anni, insieme trascorrono una vacanza primaverile nell’albergo Schatzalp Hotel ai piedi delle Alpi, e più precisamente a Davos, in Svizzera, lo stesso della “Montagna Incantata” di Thomas Mann, dove il protagonista Hans Castorp si cura un'affezione bronchiale come accadde nella realtà alla moglie dello scrittore Katia.
Sorrentino ci regala nuovamente la visione di questo luogo suggestivo con le sue tipiche inquadrature, circondando i dialoghi (strepitosi) ed i silenzi (ancora più strepitosi) di eleganza e fascino.


Storia dell’Hotel - Nato originariamente come sanatorio di lusso, il Berghof, è stato inaugurato nel 1900 e poi convertito in hotel di montagna, mantenendo fascino rétro e atmosfera da Belle Époque, con lo stile Art nouveau. Agli inizi del secolo scorso era il luogo dove la clientela internazionale affetta dalla tubercolosi andava a soggiornare potendosi permettere cure esclusive. Il soleggiamento ottimale era di un’importanza vitale sul piano terapeutico, ragion per cui l’edificio è orientato a sud. Questa facciata lunga un centinaio di metri presenta una successione di terrazze protette dal vento: qui, sulle leggendarie sedie a sdraio gialle di marca Davos, erano distesi i pazienti imbacuccati nelle loro coperte, a godersi il sole e l'aria salubre di montagna. Negli anni ’50 la struttura chiude a causa dei progressi della medicina, ma riapre nel 1954 con il nome di Schatzalp. L’architettura è conservata nel suo stato originale, compreso l’impianto dell’ascensore del 1900.






Il Trailer di Youth - Paolo Sorrentino

Nessun commento:

Posta un commento