C'erano una volta le Fiabe... La rivincita dei Cattivi nell'era del digitale



Ma le fiabe, una volta non erano per i bambini? Non erano storie a lieto fine con fate, gnomi e draghi, da raccontare ai bimbi prima di andare a dormire? Dalle pagine dei libri, alle illustrazioni, dai cartoni animati alle bambole, siamo approdati al cinema.
Ormai ogni anno l’industria del cinema sforna "colossal" ispirati alle fiabe più famose. Costumisti, scenografi e architetti alle prese con ricostruzioni di villaggi, castelli e interni dettagliati nei minimi particolari. Le fiabe sono tornate di moda. Serie e film per la tv riportano alla luce vecchie principesse e draghi che ormai tutti avevano lasciato tra i ricordi dell’infanzia. Addirittura si vedono i personaggi delle fiabe vivere tutti insieme, lottare tra loro, nella speranza di riportare l’ordine originale. Esempio per tutti la serie tv “Once upon a time” in cui tutte le fiabe si mescolano tra loro, contrapponendo Biancaneve alla strega, a capitan Uncino, a Peter Pan a Tremotino…


Le streghe cattive sono oggi le nuove protagoniste. Se da piccoli abbiamo odiato la strega di Biancaneve, oggi facciamo il tifo per lei vedendola cadere e piangere sul grande schermo. Sono tornati alla ribalta i cattivi! I divi di Hollywood si litigano le parti. Grandi registi e scenografi lavorano per mesi su bozzetti e modelli per riprodurre e dare vita alle pagine delle fiabe più famose.






Tra i primi Alice nel paese delle meraviglie e i fratelli Grimm. Per passare poi a Biancaneve, Cenerentola e la Bella e la Bestia.
Alcuni sono interamente ricostruiti in gigantesche scenografie di legno e cartone, altri sfruttano le ambientazioni digitali. “la Bella e la Bestia” di Christophe Gans del 2014 è stato ricostruito quasi interamente al computer. Per il 90% gli attori hanno girato in green screen.




Sono film per tutti ma che accentuano il carattere cattivo e fantastico che da piccoli potevamo solo immaginare leggendo. E' uscito proprio pochi giorni fa, il 2 aprile 2015, “into the woods”. Jonny Depp, dopo aver interpretato il cappellaio matto di Tim Burton, torna a vagare per boschi, alla ricerca di cappuccetto rosso.
È certo che sarà un nuovo grande successo di pubblico, e non solo tra i piu piccoli, anzi. Di nuovo cast stellare, di nuovo ambientazioni cupe e fantastiche, di nuovo i cattivi prenderanno tutto il merito e la popolarità. Non ci resta che andarlo a vedere. Buona visione. 




Nessun commento:

Posta un commento