Magdas Hotel per visitatori e rifugiati a Vienna by AllesWirdGut Architects



HOP magdas grand hotel Caritas è il nuovo progetto di AllesWirdGut Architects. Un nuovo tipo di attività sociale, un hotel per turisti in visita a Vienna e una casa per rifugiati, il tutto sotto lo stesso tetto. Un concetto che ridefinisce l’ospitalità tramite il magdas, l’azienda della Caritas che controlla le attività sociali. 78 nuove ed eleganti camere dell'hotel sono a disposizione per turisti e rifugiati a Vienna, ciascuna con vista sul parco del Prater. L'edificio esistente è stato in gran parte conservato e semplicemente ristrutturato, adattato e portato a standard di sicurezza moderni. Tutte le persone coinvolte sono state invitate a partecipare con soluzioni creative, non solo nel finanziamento, ma anche nel design.


"Magdas Hotel è un business sociale che unisce culture e persone, che crea opportunità e un luogo vivace di incontro", afferma il direttore Clemens Foschi della Caritas Social Business. L'hotel ospita due unità abitative per le comunità residenti. Il progetto sostenuto dalla Caritas, accoglie 25 giovani che sono venuti in Austria senza i loro genitori come rifugiati e che vivono qui già dal novembre 2014. Per loro, l'hotel è un luogo temporaneo dove stare, per altri è anche un luogo di lavoro. Questo perché la maggior parte del personale che lavora presso l’hotel è composto da rifugiati.


Un budget di 1,5 milioni di euro era molto stretto per la conversione in un hotel di alta categoria. Il fatto che magdas hotel è diventata tuttavia una realtà è dovuto non solo alla pianificazione intelligente e ad una campagna di crowdfunding di supporto, ma anche agli sponsor che hanno visto il carattere eccezionale e innovativo del progetto e le sue implicazioni sociali. Fondamentale è stata la partecipazione di imprenditori e fornitori, ma anche dei residenti locali e degli stessi rifugiati nella costruzione e nella fornitura di attrezzature per l'hotel.


Nella progettazione degli spazi interni come hall, ristorante e bar, camere d'albergo, e appartamenti, AllesWirdGut ha utilizzato pezzi esistenti, oggetti trovati, e un mix geniale di elementi. Molti arredi derivano infatti da donazioni che la popolazione locale ha fatto alla Caritas. Vecchi armadi sono stati ristrutturati sotto la supervisione di Daniel Büchel in librerie, comodini, e appendiabiti a muro. Tavoli da lavoro personalizzati dagli studenti della St. Pölten Nuovo Design University.

Un progetto innovativo che dimostra la vicinanza del design e dell’architettura al sociale.

La fotogrtafia è di AllesWirdGut Architektur / Guilherme Silva Da Rosa












Nessun commento:

Posta un commento