arte e cinema: Big eyes di Tim Burton



Tim Burton coccolava da anni l'idea di un film sulla intrigante figura della pittrice Margaret Keane. Vita turbolenta e cupa, sovraccarica di successo e inquietudine, è la musa perfetta per il genio del cinema di un certo tipo. Il regista racconta con puntualità, immancabile precisione e genio le vicende della pittrice, ripercorrendone la vita, attraverso immagini suggestive e meravigliose. 


Il film ripercorre la vicenda umana e artistica della coppia Keane, fino al divorzio causato proprio dalle continue recriminazioni riguardo la paternità delle "loro" opere. Margaret aveva accusato il marito, un vero genio del marketing, di essersi appropriato delle sue creazioni, smerciandole come opere sue in infinite riproduzioni a costi irrisori facendosi grande nel mondo. 


Margaret Keane è una artista statunitense nata nel '26 e tutt'ora in vita che ha dedicato la propria vita alla pittura di donne, bambini, figure varie ad olio con una precisa caratteristica: grandi tristi occhi che guardano fissi dentro quelli dell'osservatore.


Questo film è un bel modo di conoscere o riscoprire questa grande artista americana, dotata di un  talento infinito,pari alla sua forza. 


Nelle mani di Tim Burton, che ha incontrato l'artista, le sue creazioni prendono vita e ci portano nel particolare mondo della Keane. E' da poco nelle sale, "Big Eyes". buona visione. 

Nessun commento:

Posta un commento