House JA in Portogallo by Filipe Pina + Maria Ines Costa



Lo studio Filipe Pina + Maria Inês Costa ha progettato House JA, una casa di famiglia di 260 mq nella città di Guarda, nel nord del Portogallo.


Soggiorno, cucina e garage sono posizionati nel piano terra del palazzo, con tre camere da letto e una biblioteca al piano superiore. Lo studio portoghese ha unito un’estensione in cemento a delle pietre esistenti, inserendo un canale vetrato al centro delle due strutture che incornicia la scala di quercia all'interno. Uno stretto passaggio con pietre miliari taglia tra i due edifici e conduce ad una sezione a doppia altezza del vetro che rivela la scala a cielo aperto all'interno. Un piccolo cortile è posto dove il vecchio e il nuovo edificio si incontrano ed offre uno spazio esterno con luce naturale.


La scala di legno si erge tra una parete vetrata che si affaccia sul cortile e il muro di pietra, che in precedenza era l’esterno dello storico edificio. Questo muro, ora incapsulato dalla nuova struttura in cemento armato, è lasciato a vista per mantenere la “memoria della vecchia casa”. Fili metallici passano verticalmente tra i gradini di legno e il soffitto per una migliore sicurezza ma anche per permettere alla luce dal cortile adiacente e dell’ingresso in vetro di penetrare all'interno dello spazio. La scala è divisa in due sezioni con cornice in metallo, con la porzione inferiore attaccata al piano terra e ad un muro bianco intonacato, e la seconda sezione a parete e al primo piano.


Al piano terra, sezioni di pannelli di quercia a destra della scala nascondono due porte che attraversano le pareti in pietra che conducono in un doppio garage. A sinistra, un soggiorno a pianta aperta e zona pranzo sono disposti intorno al piccolo cortile vetrato. Al piano superiore, la scala collega ad una passerella di legno che passa a sinistra attraverso la parete di pietra della vecchia struttura di una master suite sopra il garage. A destra della scalinata un corridoio conduce a due ulteriori camere, un bagno e una biblioteca. Profondi infissi neri sporgono dalla facciata del volume di calcestruzzo e sono a sbalzo sulla strada sottostante, creando un piccolo balcone per una camera da letto al piano superiore.

La fotografia è di Joao Morgado.













Nessun commento:

Posta un commento