Installazione sonora e sensoriale alla Storefront di NY



Come unione di processi digitali e tangibili, l’artista norvegese Jana Winderen e l’architetto MARC FORNES / THEVERYMANY, hanno tamponato la “storefront for art and architecture” di New York, con un suono avvolgente e un oggetto luminoso. L’opera, chiamata Situation Room, comprende un’intricata rete di forme generate e ondulate parametricamente, che si estende dal pavimento dello spazio espositivo fino al soffitto e colorata in un rivestimento di polvere rosa quasi fluorescente. I visitatori attivano l'installazione camminando e strisciando all'interno della rete bulbosa, attraverso passaggi, aperture e tunnel realizzati da 2000 pezzi unici, mentre geometrie astratte forano la pelle esterna per permettere un’interazione tra la sala esterna oscura e la luminosa camera interna.


L’opera riflette le condizioni contemporanee che esistono all'interno dell'ambiente costruito che ci circonda, in particolare l'adattamento degli elementi virtuali nel regno fisico. Il suono vibrante è un esperimento che mira a trasformare l'architettura della galleria in una forma animata e multi-sensoriale. L'installazione è concepita come un oggetto sonoro che assorbe e contrasta il sito della galleria Storefront con variazioni e composizioni astratte, spaziali, formali e acustiche. Situation NY, solleva le questioni circa: contesto, letture sensoriali, straniamento e risonanza. Crea dei dibattiti contemporanei sull’ontologia degli oggetti. La fotografia è di Miguel De Guzmán.








project info:
situation room by jana winderen and marc fornes / theverymany
fabrication: bengal.fierro
commissioned by : storefront for art and architecture
with the support of: robert rauschenberg foundation


world wide storefront​
project agents: laura castro, engel leonardo, monica de moya and maurice sanchez; hariklia hari; andrew kovacs and laurel consuelo broughton; pete & vegas; ann lui, ashley mendelsohn, larisa ovalles, craig reschke and ben widger; onya collective; maayan strauss; sandra teitge; megan torza; and mimi zeiger, leonardo bravo, river jukes-hudson and sarah lorenzen
curated by: eva franch i gilabert carlos mínguez carrasco, associate curator
graphic design and web design: pentagram, natasha jen. jeffrey waldman
programmer: pentagram, jaeyoon kim
digital-physical technology: esther sze-wing cheung and george showman  
worldwide storefront is produced by storefront for art and architecture with the support of peter guggenheimer

Nessun commento:

Posta un commento