House in Hanekita a visuale aperta by Katsutoshi-Sasaki



L’architetto giapponese Katsutoshi Sasaki ha progettato House in Hanekita su due livelli per una famiglia che vive nel quartiere residenziale di Okazaki, nella prefettura di Aichi. Il piano inferiore della casa ha un layout semplice, con un soggiorno a pianta aperta con una cucina al centro e le camere strette lungo i bordi. Il piano superiore è stato progettato con un layout più flessibile, diviso da ciò che l'architetto chiama "spandrel walls". Al fine di soddisfare la richiesta di 13 spazi suddivisi, pur mantenendoli aperti gli uni agli altri, l'intero secondo piano è stato suddiviso in griglie, delimitato da timpani.


Secondo l'architetto, la disposizione crea uno spazio che sembra essere a pianta aperta, quando una persona è in piedi, e allo stesso tempo separato in stanze diverse quando quella persona si siede o si sdraia. Uno spazio senza pilastri che ostacolano la visuale, mantenendo solo partizioni a mezza altezza come barriere. Al piano terra, la cucina costituisce il cuore dello spazio, mentre una zona secondaria con altra cucina e studio corre lungo una parete laterale. Entrambe le generazioni della famiglia condividono un grande spazio pranzo, ma può essere suddivisa in due utilizzando una serie di porte scorrevoli in legno.  



La casa ha pochissime finestre per evitare che i vicini possano vedere dentro l'edificio, e si trovano tutte al piano inferiore. Sono stati aggiunti due grandi lucernari per portare la luce dall’alto nel livello superiore. I lucernai si trovano sopra due giardini interni che assumono il ruolo di luce naturale e ventilazione. Questo livello superiore appartiene alla generazione più giovane della famiglia. Oltre alle camere da letto, gli spazi su questo piano includono una sala TV, uno spogliatoio e una sala polifunzionale.















Nessun commento:

Posta un commento