Nocki patchworked house by Kristin Leonard e Lisa Hauntun



Ai piedi di Nockherberg, nel sobborgo meridionale Südlichen Au di Monaco di Baviera, esistono solo alcuni esempi ancora intatti della cosiddetta 'Herbergshäusl' (case dell’operaio), tipica di queste zone. Sono state costruite lungo la ripida ex banca del fiume Isa, e si presentano in molte forme e colori diversi. Nocki risale al 1890 ed è una di queste vecchie case che non hanno subito modifiche all'interno di questo raro, unico e storico assemblaggio di edifici secondo l’idea di “patch worked”.


L’idea perseguita dagli architetti Kristin Leonard e Lisa Hauntun dello studio Leonardhauntun, è quella di continuare questa antichissima tradizione della patchworked 'Herbergshäusl'. Una scultura fatta di cemento isolato a vista si intreccia nella rovina. La scultura in cemento sostituisce, dove non era possibile conservare, le lacune e le linee delle pareti esistenti con un muro di anello circolare. La scultura possiede tutti gli impianti tecnici, necessari per vivere in maniera moderna. Pertanto non è solo la strutturale, ma è anche la spina dorsale tecnica della casa.



Il nuovo tetto è un degno sostituto del vecchio. Un tetto di giuntura metallica eretto artigianalmente. I lucernari tipici allungati sono sparsi in una moltitudine sopra la superficie del tetto. Al fine di ottenere luce diretta del sole e una buona ventilazione in ogni angolo della casa, sono stati strategicamente posizionati, contrastando la situazione della collina esposta a nord.









Nessun commento:

Posta un commento