Circolo dei Canottieri Thàlatta a Messina



La società dei Canottieri Thàlatta, tra le più antiche associazioni Meridionali, dal 1944 occupa una delle aree in cui l’affaccio della città di Messina verso il suo porto, offre la visuale più suggestiva. La proposta progettuale lavora su questa peculiarità eliminando la sopraelevazione realizzata negli anni settanta sulla terrazza del circolo che non consente di traguardare il porto dalla passeggiata a mare. Il progetto conserva ed accoglie il basamento esistente all’interno di una teca vetrata quasi a voler custodire una presenza storica che continua a vivere come terrazza sul mare ma, in questo caso, al coperto. Una piscina ellittica definisce ed attrezza lo spazio più ampio della banchina del porto in concessione utilizzato come solarium. Un grande piano rettangolare, che dà ordine alle molteplici presenze all’interno dell’area, funge da copertura, leggermente inclinato verso il mare e sostenuto da una struttura in acciaio, si staglia dalla passeggiata verso il paesaggio portuale scandendo lungo la sua orizzontale la Falce, laddove sul Forte San Salvatore si eleva lo stelo della Madonnina. 

Concorso di idee: Premio Architettura_Menzione INARSIND
Progetto architettonico: Giusi Miragliotta, Cristina Monari, Mauro Scarcella Perino











Nessun commento:

Posta un commento