PEEKABOO BAG FOR FENDI CHARITY


Fendi ha inaugurato il nuovo flagship store, a Bond Street a Londra, in un edificio del 19° secolo con una facciata di mattoni in cotto e uno stile fiammingo, che la Maison ha mantenuto intatto durante il restauro per preservare la sua importanza storica. Sono state moltissime le celebrities che hanno partecipato. Un’atmosfera intima invade lo spazio, in mostra pezzi di design e opere d’arte a sottolineare l’attenzione della Maison per la cura e il dettaglio della sua nuova casa londinese. La boutique si sviluppa su tre piani che si caratterizzano da subito per l’interessante gioco cromatico, architettonico e per l’uso dei materiali a contrasto. Ispirato dalle radici romane del marchio, il travertino, tradizionalmente associato con i monumenti e l’architettura classica, è il protagonista assoluto, insieme al cuoio, bronzo e pietra. Il piano terra ha una pavimentazione di pietra scura con intensi riflessi blu. Il muro Baguette è un omaggio alla borsa iconica di Fendi, la collezione Baguette è presentata su un muro composto da circa 30.000 punte di bronzo, che crea un effetto visivo unico in cui le borse sembrano scomparire in una nuvola di luci scintillanti.

Dal Muro Baguette si passa all’area delle scarpe, dove c’è un pezzo dedicato all’iconica designer Maria Pergay. Di fronte al muro di Baguette la scala ospita un lampadario fatto di 5.600 pezzi di vetro blu di Murano che collega i tre piani della boutique. Il primo piano, con un parquet in legno chiaro, si apre per rivelare le aree dedicate gli accessori e orologi. Sulla destra si trova la collezione ready to wear, che si affaccia su Bond Street ed è caratterizzata dal tipico colore rosso dei muri in mattone britannici e che ricorda la facciata dell’edificio. Un tavolo di marmo dei Fratelli Campana e un altro tavolo in legno laccato nero dell’architetto francese Thierry Lemaire contribuiscono alla esclusiva e sofisticata atmosfera della stanza ready to wear. Passando all’area dedicata agli accessori in pelli esotiche, la stanza delle pellicce ha le pareti laccate nere dallo stile giapponese giapponesi con luci in oro e bronzo per enfatizzare la luminosità e la preziosità dei capi esposti, questa sala è poi arredata con un tavolo in bronzo spazzolato e mogano dell’architetto italiano Massimiliano Locatelli, un tavolo basso di Thierry Lemaire e un dipinto del pittore italiano Agostino Bonalumi. Per l'occasione le vetrine della boutique in New Bond Street sono state dedicate alla borsa Peekaboo, vera e propria it-bag, che è stata customizzata da dieci star Made in England, dieci donne che esemplificano la creatività e lo spirito inglesi, invitate da FENDI a personalizzare la propria borsa Peekaboo. 

Hanno partecipato a questo progetto Adele, Cara Delevigne, Jerry Hall e Georgia - May Jagger e Gwyneth Paltrow. Lavorando in stretta collaborazione con Silvia Venturini Fendi e l'Atelier FENDI, le 10 borse sono state poi realizzate seguendo il motto FENDI "Niente è impossibile" e sono in vendita sul sito della Maison.  La collezione è stata creata per raccogliere fondi per un’istituzione Kids Company, che fornisce ai bambini supporto e servizi, fondata da Camila Batmanghelidjh nel 1996. L'organizzazione fornisce cure, un ambiente sicuro e familiare dove gli individui sono supportati in base alle loro specifiche esigenze, con l'obiettivo di potenziare i bambini aiutandoli a raggiungere gli obiettivi e diventare individui indipendenti.





Nessun commento:

Posta un commento