Writer's Shed by WSD Architecture



Nascosto nel restro di un giardino londinese, questo capannone luminoso é stato progettato dallo studio britannico Weston, Surman & Deane come rifugio per uno scrittore. Lo studio è stato incaricato di progettare e costruire uno studio/rifugio che riflettesse la passione del cliente per la letteratura e la mitologia dei bambini. Il risultato è una cabina stravagante che dispone di una facciata retro-illuminata. La facciata interna del Writer's Shed è rivestita di ghiaia con una porta scorrevole vetrata che si apre ad una veranda coperta rivolta verso la casa. Uno schermo di cedro fronteggia la veranda con delle lamelle strette che permettono alla luce di riflettere la notte.


Nascosta dietro la cornice di cedro troviamo una stufa a legna che riscalda il capannone, posizionata su di una pavimentazione in calcestruzzo. Librerie truciolare e oliate formano la biblioteca dello scrittore riempiendo lo spazio circostante e tavole di pino dipinte coprono il pavimento. Un vecchio lavello è stato riutilizzato con rubinetti da giardino in ottone. Un grande lucernario asimmetrico sul tetto riempie l'area di lavoro con la luce naturale.



Lo studio Weston, Surman & Deane, noto anche come WSD Architecture, è stato costituito da tre laureati alla Royal College of Art dopo aver completato il loro primo progetto, il Royal College of Art Student Union Cafe. Il Writer's Shed è uno dei 24 progetti finalisti per AJ Small ProjectsAward 2014. Il vincitore sarà annunciato il prossimo mese.







Nessun commento:

Posta un commento