Loft ad Oslo con scala autoportante by Haptic Architects



Una scala in acciaio sospesa è completata alla base da un mobile in legno in questo loft di Oslo ristrutturato dallo studio londinese Haptic. Lo studio ha ideato Idunsgate Apartment su gli ultimi due livelli di una palazzina ottocentesca. La nuova scala collega gli spazi abitativi, dal piano inferiore al soppalco, ma crea anche un divario sottile tra la cucina e il salotto.


Realizzata in acciaio bianco verniciato a polvere, la scala pende da una trave del soffitto. I suoi stretti supporti verticali formano una balaustra, mentre alzate aperte consentono la vista attraverso dal basso. Le scale si fermano prima di raggiungere il pavimento, terminando la discesa su dei mobili in legno che funzionano anche da comò e seduta vicina al finestrino.


Su un lato della scala c’è una zona soggiorno verniciata bianco con divano ribassato e una sedia della maglia bianca, mentre l'altro lato è una cucina e zona pranzo rifinita in colore grigio scuro. Un piano di lavoro in rovere funge anche da bar per la colazione con spazio per due persone. C'è anche un piccolo camino che crea una zona cottura al termine del piano della cucina.


Un bagno a doppia altezza si trova accanto alla zona living ed è rifinito in cemento lucidato e pietra grigia. Il bagno e la doccia sono rialzati, così i residenti devono salire una piccola scala per accedervi. Al piano superiore, il corridoio che collega la camera da letto con le scale diventa una piattaforma panoramica sopra lo spazio abitativo. Conduce inoltre ad una piccola terrazza riparata sul tetto.
La fotografia è di Simon Kennedy e Inger Marie Grini.









Nessun commento:

Posta un commento