St John's Orchard by John Smart Architects



Una scala in legno di quercia con corrimano arrotondato collega i cinque piani di questo convento vittoriano convertito in quattro case nel sud di Londra, dallo studio John Smart Architects
Il vecchio convento St. John's Orchard è stato rinnovato mantenendo l'ordine originale delle facciate, con l'aggiunta di interventi moderni negli interni. Le estensioni per due delle proprietà incorporano grandi finestre e i balconi di Giulietta che si affacciano sul giardino e sono rivestiti in pietra calcarea chiara che contrasta con la facciata esistente.


All'interno di una delle estensioni, un vuoto a doppia altezza si alza dalla cucina e zona pranzo al piano seminterrato e in una sala di lettura che dispone di una balaustra di vetro per mantenere la vista sul giardino. Il pavimento della cucina è realizzata in massetto lucido, mentre la quercia è stata utilizzata per i mobili ad incasso e per una partizione adiacente che scherma la zona di servizio. Una fluida scala in quercia al centro occupa la parte principale della casa, diventando un verticale elemento scultoreo. Il legno è stato esposto a vapori di ammoniaca per far scurire la tonalità.


Sul pavimento originale del convento è stata realizzata una grande libreria in rovere che funge da parete divisoria tra la zona giorno e la scala. La libreria è costruita dalla stessa quercia fumata della scala, creando coerenza visiva tra questi due elementi verticali, mentre risulta in contrasto con il chiaro pavimento in legno a spina di pesce. Camere e bagni sono contenuti al secondo e terzo piano, con la scala che continua a una terrazza sul tetto.

La fotografia è di Edmund Sumner.












Nessun commento:

Posta un commento