Tokujin Yoshioka trasforma in cristallo il Lago dei Cigni di Tchaikovsky



L’artista giapponese Tokujin Yoshioka utilizza le vibrazioni musicali del Lago dei Cigni di Tchaikovsky come catalizzatore nella formazione di quadri e sculture di cristallo spettacolari. Ogni pezzo del progetto Crystallized di Yoshioka appare allo stesso tempo elegante e accattivante, delicato e pericoloso. I bordi taglienti del materiale cristallizzato suonano come una minaccia alla bellezza, aggiungendo un tocco estetico unico per le strutture astratte.
L’artista afferma : “Disegnare la ‘bellezza casuale’ della natura, rende queste opere esperimenti con un appello emotivo profondamente umano”. Proprio come la musica tocca una corda all'interno dell'anima umana, divetado stimolante e commovente, i cristalli sono state indotte a crescere attraverso sei mesi di esposizione ai toni pulsanti della colonna sonora orchestrale di Swan Lake.
I lavori sperimentali presentano una varietà di oggetti e istallazioni che trasformano naturalmente la vetrina del loro spazio in un labirinto di cristallo. Yoshioka ha un esposto in rilievo, quello che sembra un incantevole letto di ghiaccio racchiuso in una scatola di vetro, formata attraverso questo interessante processo di crescita (o “disegno” come lui lo definisce) dei cristalli, riferendosi al lavoro come un dipinto cristallizzato, nonostante il suo aspetto scultoreo.

Yoshioka è attualmente in mostra con una selezione dei suoi lavori cristallizzati presso il Museum of Contemporary Art Tokyo fino al 19 gennaio 2014.









Nessun commento:

Posta un commento