SUL WATERFRONT DI NEW YORK LA RIQUALIFICAZIONE DELL'AREA DISMESSA DI HUNTER'S POINT

Dopo 4 anni di lavori ha aperto a New York il nuovo Hunter's Point South Waterfront Park che sorge a Long Island City proprio di fronte a Roosevelt Island e affaccia sullo skyline di Manhattan. Il progetto è totalmente basato sulla sostenibilità ecologica dell'area e ha visto la collaborazione degli studi di architettura di New York Thomas Balsley Associates e Weiss/Manfredi, con la consulenza di ARUP. Il parco è la prima fase di un progetto di riqualificazione di un vasto sito dismesso sul fiume Hudson che nel tempo si era trasformato in una discarica a cielo aperto, ma è solo una piccola parte di un più ampio e ambizioso piano per trasformare l'area in una moderna comunità ecologica che ospiterà 5000 unità abitative a prezzi accessibili. Hunter's Point comprende una grande area verde di forma ovale destinata all'uso ricreativo, un giardino di piante autoctone che sorge sulle rotaie di una linea merci in disuso, un padiglione che collega le aree urbane disposte lungo il waterfront e un pontile in legno sopraelevato. Il parco vanta un nuovo piano urbanistico che prevede vasche di raccolta e trattamento delle acque piovane, piste ciclabili e percorsi verdi e viabili disseminati di comode sedute come punti di osservazione sulla città. Anche il padiglione, che è composto da lastre piegate per raccogliere l'acqua piovana, sarà dotato di pannelli fotovoltaici per generare l'energia utile all'autosufficienza del parco.







Nessun commento:

Posta un commento