Scape - restauro e recupero di un villino in via Mecenate a Roma



Lo studio Scape progetta il restauro e recupero del villino in via Mecenate a Roma, destinato a residenza privata. L’obiettivo del progetto è quello di ricostruire all'interno dell’alloggio un’unitarietà e coerenza spaziale volta a valorizzare gli aspetti qualitativi del villino come le importanti altezze dei soffitti in alcuni punti della casa, la presenza di numerosi spazi esterni, anche se di dimensioni limitate, su diversi livelli e gli splendidi punti di vista sulla città.





Due sono state le principali operazioni formali che hanno dettato le regole per l’organizzazione dei vari ambienti della casa: l’inserimento di un grande volume in legno che accoglie al suo interno la scala di collegamento fra i vari livelli e tutte le armadiature necessarie per il funzionamento della casa, e l’omogeneizzazione dei soffitti che presentavano un’articolazione delle falde di copertura affascinante ma compromessa da elementi portanti irrazionali e disordinati. 




La nuova posizione della scala permette di costruire le interazioni visive fra i vari livelli. Il mezzanino, si affaccia sul soggiorno da un lato e sulla cucina dall'altro esaltando le altezze e le qualità formali degli ambienti. Un nuovo sistema di controsoffitti accentua le articolazioni delle falde e ne esalta i movimenti e le interazioni con gli spazi sottostanti. Un intervento che si ispira quindi alle geometrie esistenti dei soffitti ma le rafforza e, rafforzandole, connota il progetto in chiave contemporanea.







Nessun commento:

Posta un commento