Loft in Bruxelles by ADN Architectures


Scale in acciaio piegato conducono alle camere elevate in cima alle torri di metallo all'interno di questo vecchio edificio industriale a Bruxelles che lo studio ADN Architectures ha trasformato in un appartamento a pianta aperta.  La fotografia è di Filip Dujardin.



Lo studio belga di architettura, ha aggiunto le strutture a torre a due piani sui lati opposti dello spazio, liberamente dividendo il soggiorno ad una estremità, da una zona pranzo centrale e da una cucina adiacente.
Gli architetti hanno utilizzato una miscela di metallo pieno e forato per variare la trasparenza degli spazi più appartati all'interno delle torri, che comprendono un bagno e un ripostiglio al piano principale, e una camera da letto e uno studio ai livelli superiori.



Descrivendo il loro intervento come “due volumi e tre mobili”, gli architetti hanno spiegato che volevano creare un semplice interno con una tavolozza limitata di materiali e colori. I mobili incorporati nella struttura sono la cucina, una libreria e una parete attrezzata a doppia altezza, che si estendono lungo i due lati lunghi dell’appartamento. I soffitti in calcestruzzo sono lasciati a vista e tre colonne scendono fino ad incontrare la nuova pavimentazione, che si compone di un massetto in poliuretano.














Nessun commento:

Posta un commento