LUCA NICHETTO WRAPS BEIJING TALES PAVILION IN 1,200 BRASS TUBES



Luca Nichetto ha disegnato il nuovo spazio di vendita al dettaglio e la galleria di Pechino per racconti impresa. Il volume presenta una facciata impressionante visivamente dinamica in cui il designer italiano ha avvolto la totalità della struttura con 1.200 pezzi di tubo di ottone che appaiono come' foglie di erba '. 




Questi elementi metallici inizieranno a ossidarsi e cambiare colore naturalmente nel corso del tempo, fondendosi con lo sfondo naturale del suo sito che si trova a Pechino Garden Lido. I visitatori vengono guidati verso l'interno attraverso una passeggiata in cemento non lineare. Nichetto ha diviso lo spazio espositivo in sei volumi delineati, definendo ogni singola area attraverso l'applicazione di materiali e colori diversi. Le aree di accoglienza e di business sono situate al centro, coperto con legno di olmo riciclato da vecchie case dalla provincia di Hebei, mentre i vari showroom di marchi internazionali si trovano tutti nella zona centrale.





Numerosi pezzi di erba in ottone rivestono l'esterno del volume. I due piani sono collegati visivamente attraverso l'applicazione di sottili cambiamenti di colore della parete. Pareti bianche in gesso e mattoni sono la base del primo piano, uno sfondo neutro per la mostra di mobili. 



Una scala che porta al piano superiore è stata volutamente leggera con disegni diversi. L'essenza naturale della pietra si fonde con pareti grigio scuro. Per dividere l'interno, Nichetto ha concepito un insieme di pannelli decorativi di altezze diverse, in modo da essere organizzate in diverse sagome, cosi che la camera possa esprimere i desideri del proprietario. I display espositivi dei produttori in mostra mantengono una particolare capacità di adattamento e flessibilità.


 Il bagno è progettato su misura con piastrelle marocchine fatte a mano, organizzate intorno a un motivo decorativo.



La realizzazione del 'padiglione racconti ' è quello di aiutare il marchio ad affermarsi sulla scena mondiale del design, destinata a diventare un complesso vivace per la creatività.

Nessun commento:

Posta un commento