TOWN HOUSE STREET_MILANO

Un progetto il Town House Street. nato a Milano ma destinato alle principali metropoli di tutto il mondo. Un fondo commerciale posto al piano terra di via Goldoni 33, si è trasformato nelle prime suite di un hotel fronte strada, privo di reception e completamente informatizzato. Da un'idea di Alessandro Rosso, materializzata dall'architetto Simone Micheli, sono nate quattro suite inedite. Generato dal desiderio di riqualificare quegli spazi metropolitani degradati o abbandonati, ha preso forma un nuovo concetto di ospitalità contemporanea: scardinati gli stereotipi dell'albergo canonico, saltano la reception, l'atrio di ingresso, le scale, gli ascensori, i corridoi. Le suite si affacciano direttamente sulla strada, ognuna ha un accesso indipendente direttamente dalla vetrina fronte strada, controllato elettronicamente da una tastiera sulla quale digitare il codice della prenotazione on line. Si entra dalla suite direttamente dalla città, varcando la soglia della vetrina di un ex negozio. Le macro fotografie avvolgono gli spazi dilatandoli e trasfigurandoli, racchiudono in uno spazio chiuso le dimensioni delle piazze, delle strade e dei monumenti. Le suite intitolate "th street" hanno ognuna un sapore diverso. La piazza diventa l'atrio di ingresso, la strada il corridoio, quattro palme alte 4 metri, in altrettanti vasi, disegnati da Simone Micheli, colorati in modo diverso a seconda delle tonalità delle suite. Esternamente le vetrine di ingresso sono evidenziate da monitor. Una tenda è l'unico divisorio tra esterno e interno. Le quattro suite si articolano su una superficie di 35 mq, ad eccezione della suite doppia di 50 metri quadri. 











Nessun commento:

Posta un commento