PANTONE HOTEL_BRUXELLES

Il Pantone Hotel è un albergo dall'architettura minimal, un grande parallelepipedo bianco a cui sembrano incollate come figurine numerose finestre quadrate e rettangolari incorniciate da un'intelaiatura nera, che ricorda davvero la storica sede della scuola di design tedesca "Bauhouse".
Qua e là, i vetri sono colorati di verde, rosso e blu:un assaggio di ciò che attende gli ospiti all'interno. Il nome Pantone è ripreso dall'omonimo sistema di catalogazione cromatica per la produzione grafica, e proprio il mondo dei colori è il leitmotiv di questo particolare albergo. L'architettura e l'arredamento appaiono declassati a coprotagonisti rispetto alle scelte cromatiche: sono i colori i veri artefici delle diverse atmosfere che si trovano in ognuna delle 61 camere.
Da quella in azzurro Pantone 298 C, acquatico e tranquillo, a quella con il lilla Pantone 238 C, accattivante e pregiato. In ogni ambiente una parete accoglie tre o quattro cartoncini che sembrano presi da un campionario di vernice, su cui sono indicate le sfumature utilizzate. Arrivati nella hall, non resta che scegliere la camera cromaticamente più vicina all'umore o al carattere proprio. Non solo le stanze, ogni minimo particolare, dalla tazzina del caffè alle sedie, dalle biciclette a noleggio ai portariviste, è in linea con l'aura pop che si coglie nell'hotel.

















Nessun commento:

Posta un commento