MAISON MOSCHINO: UN HOTEL FAVOLOSO

Un hotel da favola, dove non serve sognare per finire nel paese delle meraviglie. Il sogno inizia non appena si varca l'ingresso della Maison Moschino: il nuovo hotel del fashion brand italiano Moschino aperto il 25 febbraio 2010 nella città della moda, Milano. La struttura, che si trova in Viale Monte Grappa 12, era un'antica stazione neoclassica aperta nel 1840 per la tratta Milano-Monza ed esteriormente mantiene le passate fattezze.


L'interno è stato "obbligato" dal team creativo di Moschino, sotto la direzione creativa di Rossella Jardini.
54 camere e 15 suites tutte diverse tra loro, ma con lo stesso stile ispirato al mondo delle favole e dei sogni. Anche i nomi fanno sognare: Cappuccetto rosso, la camera Petali, la stanza Nuvole, la stanza dei Dolci, Dormire in un Abito da Sera, la stanza di Alice ecc.





Romantica soprattutto la bianca stanza, Dormire in un Abito da Sera, in cui domina un letto in velluto rosso a forma di abito, la camera Petali, in cui il letto sembra interamente coperto di petali di rose rosse e dove la poltrona non è altro che la celebre Rose Chair di Edra e la stanza dei Dolci con il lampadario adornato da dolciumi colorati e da cuscini a pasticcino.





Anche il ristorante è surreale in quanto a proposte culinarie. Si chiama Clandestino Milano ed è a cura di Moreno Cedroni, il noto chef  italiano proprietario del sushi bar Clandestino di Portonovo. Alcune proposte sono particolarmente originali: per colazione il "Mos kit", servito dentro un cofanetto che riproduce una scatola da scarpe, e l'aperitivo in versione di spazzolino da denti, con un "dentifricio" commestibile di cocco e menta e "colluttorio" a base di sakè e menta.






Nessun commento:

Posta un commento