Christian Boros e Karen Lohmann - Residenza e Galleria d'Arte a Berlino

Christian Boros, il proprietario di una agenzia pubblicitaria tedesca, e sua moglie, Karen Lohmann, una storica dell'arte, erano alla ricerca di uno spazio singolare di Berlino, sia come residenza sia per esibire la loro vasta collezione di arte contemporanea, quando hanno scoperto un vecchio bunker nel quartiere centrale di Mitte. Il bunker era stato costruito nel 1942 come rifugio antiaereo per i residenti della zona. “Era quello che volevamo: qualcosa di veramente interessante dal punto di vista storico,” Lohmann ricorda.
Nel 1945, l'edificio fu trasformato in carcere. Dopo la guerra, divenne un magazzino, in primo luogo per il tessile e quindi per la produzione. Da allora, la proprietà aveva subito diverse modifiche ed attività: un night club, una organizzazione no-profit, e una sala mostra, finché la coppia lo acquistò nel 2003.
Per la ristrutturazione hanno preso spunto dalla vicina New National Gallery, progettata nel 1960 da Mies van der Rohe. Hanno trasformato il tetto dell'edificio in un attico per se stessi, lasciando il resto dei piani per lo spazio espositivo. “Ci siamo ispirati alle prime opere dell'architetto giapponese Tadao Ando,” spiega Lohmann. “Egli usa il cemento liscio con segni visibili di casseformi per creare piani che catturano la luce. Abbiamo optato per questo stile per le pareti, ma la freddezza del cemento è smentita con pavimenti in pietra calcarea.”
Fin dall'inizio, volevano una vasta area che ospitasse una zona giorno aperta per grandi cene e ritrovi con amici e collezionisti d'arte. Boros e Lohmann hanno visitato antiquari e case d'asta, mettendo insieme una serie di arredi che sarebbero serviti come un quadro di riferimento per la loro arte, che comprende opere di Wolfgang Tillmans e Franz Ackermann. La loro sola-attico detiene più di 100 opere, una collezione eccentrica e personale che riflette il punto grintosa e passionale dei proprietari.

















Info:
Client: Christian Boros and Karen Lohmann
Architects: REALARCHITEKTUR
Jens Casper, Petra Petersson, AndrewStrickland
Project team: Wolfgang List, Bernadette Krejs, Karin Maria Derix
Project Partners, Quantity Surveyors and tender: 
A+O Berlin
Frank Hüpperling und Stephan Vieweger
Site Manager: Thomas Heesing
Structural Engineer: 
Ingenieurbüro Herbert Fink
Christian Bergholz
Landscaping:
bbz Landschaftsarchitekten
Timo Herrmann
Ojektdesign, Penthouse:
Instantconcept, Wuppertal
Shell: mib, märkische ingenieurbau gmbh, Wriezen
Steel and facades: HTM Metallbau, Berlin
Demolition: BBT Betonbohr- und Sägetechnik GmbH, Berlin
Interior: Berghäuser und Sohn
Stone: Asta Fliesen & Naturstein GmbH, Polanz
Services:
Rentschler und Riedesser, (consultation) und Bast Heizungsbau (plans and installation)


Project start 2003, on site 2004, completion 2007, opening Sammlung Boros 2008
ca. 16.500 m³ exhisting building
ca. 750 m³ Concrete was removed
ca. 2.500 m² area for the Art collection
ca. 2.500 m³ house
ca. 450 m² living area

Nessun commento:

Posta un commento