Stephane Malka - Ristorante EP7 a Parigi, evoluzione dell'organico

L’architetto francese ed ex artista di graffiti, Stephane Malka ha progettato una “guinguette” (taverna) per Parigi che sintetizza la natura in una visione di “pixel” che va in contrasto con l'incessante crescita dell'ambiente urbano. Il ristorante EP7 utilizza un accrescimento del legno grezzo, innescato per mostrare la crescita organica della vita delle piante, per creare una pelle viva di uno spazio ricreativo urbano. L'architetto ha iniziato la sua carriera come agente artistico del paesaggio urbano, utilizzando i massicci piani della città per capire il potere comunicativo della forma costruita. 


L'architettura, in questo caso, fa riferimento all’arte della terra ed ai legami delle masse intrecciate della metropolitana di Parigi con la vita brulicante della foresta. Le pareti libere e la vegetazione, sorgono dai moduli quadrati di legno, delicatamente sezionato, mentre le lisce superfici vetrate sfidano la dimensione pixel dell’organico.


Vedi anche il progetto "Ame-Lot" di Stephane Malka.

project info:

type: restaurant
status: competition
year: 2013
city: paris
client: SEMAPA
budget: € 987,000
team: SMA agent architect, terrell structure and fluid spooms kitchen designers, 
sterling quest economists tristan spella digital imaging





Nessun commento:

Posta un commento