OCT Shenzhen Clubhouse di Richard Meier in Cina


Situato su un isola nel centro della OCT Bay, l’impianto Shenzhen Clubhouse fornisce ospiti e membri con un ristorante, sale private, una zona polivalente, nonché strutture ricreative, un centro fitness e una piccola mostra galleria. Il design dell'edificio è unico per forma e volumetria, pur mantenendo una identità architettonica atemporale. Si nota la firma di Richard Meier dall’utilizzo di pannelli di metallo bianco e per la padronanza della luce naturale che evidenzia l'edificio. La sovrapposizione dei piani pieni e vuoti creano profondità attraverso un gioco di sfumature e ombre da lucernari e schermi verticali. La geometria dello Shenzhen Clubhouse segue un punto di riferimento preciso dal quale "strati" di spazi distinti irradiano e terminano in una curva ampia che si affaccia sul Centro Fitness.


La circolazione e una straordinaria esperienza spaziale segnano l'approccio al palazzo attraverso un ponte privato che accoglie i suoi ospiti su OCT Bay. La passeggiata lungo lo Shenzhen Clubhouse è un percorso fiancheggiato da una schiera di alberi che ti trasportano all’arrivo con una fontana centrale. La grande scala esterna conduce all'ingresso della Clubhouse. Aeree caleidoscopiche sulla facciata anteriore proteggono lo spazio, dando un esclusivo palcoscenico per incontri privati.

La parte sud dell'isola, legata alla Clubhouse da un percorso esterno attraverso un rigoglioso giardino, è una struttura incontaminata che ospita la piscina coperta e il centro fitness. La semplice geometria dell'edificio Centro Fitness contrasta con la Clubhouse adiacente in scala e forma, ma trova un equilibrio con il contorno estroverso del Clubhouse ed è energizzante il dialogo tra le due strutture. La struttura contiene un’area benessere, una palestra e una sala tranquilla all'interno di un layout sobrio, e infine, da una piscina olimpionica di 25 m coperta da un lucernario. Dall'interno della piscina coperta, circondata da recinzioni di vetro su tre lati, si apre una splendida vista verso l'acqua che circonda l'isola.


Gli spazi esterni sono concepiti come una serie di giardini fioriti indigeni, frutteti, un laghetto e una piscina che scende giù, come una cascata, dalla hall principale d'ingresso e prosegue con dei flussi lungo il perimetro. I sentieri tortuosi attraverso i giardini evocano un forte senso della filosofia di paesaggio cinese, dove l'intimità del giardino è un'opportunità per rimanere soli in relax.


Nessun commento:

Posta un commento