Gli Universi di 1Q48 : Haruki Murakami


Cercare di raccontare la trama o semplicemente esprimere un giudizio su 1Q84 di Haruki Murakami sarebbe riduttivo considerando sia la lunghezza dei 3 libri sia la bellezza del suo insieme. Vorrei solo consigliarlo, reputandolo la migliore opera di Murakami e probabilmente la migliore da me letta. Murakami ha creato un universo per raccontarci come si creano gli universi e ha mostrato ai lettori di tutto il mondo cosa significa scrivere un classico nel ventunesimo secolo. Mai come in 1Q84 Murakami ha esplorato le nostre ossessioni per dare vita a un mondo così personale, onirico e malinconico.

Accolto in Giappone come il suo capolavoro, 1Q84 è un romanzo che contiene universi. «Einaudi»



Libro 1 e 2: Aomame è spietata e fragile. È un killer che, in minigonna e tacchi a spillo, con una tecnica micidiale e impalpabile, vendica tutte le donne che subiscono una violenza. Tengo è un ghost writer che deve riscrivere un libro inquietante e pericoloso come una profezia. Entrambi si giocano la vita in una storia che sembra destinata a farli incontrare. Ma quando Aomame, sollevando gli occhi al cielo, vede sorgere una seconda luna, capisce che non potranno condividere neppure la stessa realtà.

Libro3: Aomame e Tengo sono da mesi persi sotto un cielo ostile in cui brillano due lune, separati eppure uniti da qualcosa di invisibile e fatale come solo il destino e la volontà possono essere. Minacciati dalla setta Sakigake e da forze ancora piú sinistre e inumane, sulle loro tracce adesso hanno anche l'investigatore privato Ushikawa, tanto geniale quanto pericoloso.

«Al caos e alla futilità del mondo Murakami trova un antidoto teneramente antiquato: l'amore».

«Corriere della Sera»



«1Q84 sta a Murakami come il White Album sta ai Beatles o come 2001: Odissea nello spazio sta a Kubrick».

«L'Indice dei libri del mese»



«Avviso ai nuovi lettori di Murakami: crea dipendenza».
«San Francisco Chronicle»


«I romanzi di Murakami resistono a ogni definizione: sembrano vivere di vita propria».

«Daily Telegraph»



Haruki Murakami - 1Q84

Haruki Murakami


Nessun commento:

Posta un commento